“Woman In Fur Coat”: la nuova collezione di Roberto Cagnetta

E’ presso Villa Conte Spaletti che lo stilista Roberto Cagnetta ha realizzato il defilé della sua nuova collezione “Woman In Fur Coat”.  Già dall’ingresso una nota artistica con pannelli/locandine che indicavano il percorso, con disegni dello stilista ed artista Massimo Bomba.

Cagnetta che da oltre trent’ anni disegna e produce lussuosi capi di alta pellicceria nel laboratorio di Roma, ha presentato lo scorso 19 ottobre, presso questa sontuosa residenza storica, la sua ultima collezione composta di caldi e morbidi capispalla in visone, volpe, castoro, rex e orylag dalle linee semplici, impreziositi da martingale, alte cinture in vita, grandi cerniere e nappe.

Le nuove tendenze per il freddo della collezione autunno/inverno 2017/2018 di Roberto Cagnetta, ma che è  anche il trend in tema di pellicceria che ha caratterizzato le recenti passerelle di tutto il mondo, è colore e fantasia che renderanno le donne che le indosseranno più luminose nelle grigie giornate inverali.

Le realizzazioni di Roberto Cagnetta  sono dunque coloratissime e moderne indossabili anche dalle più giovani. La collezione è infatti composta da giubbotti colorati, fur patchwork e kimoni in cashmere e astrakan dai colori sgargianti e pini di energia: rosa, giallo, verde smeraldo, amaranto, rosso fuoco, indaco, carta da zucchero, blu oceano, sia per il giorno che per la sera, con vivaci fodere stampate optical, dettagli preziosi e inserti floreali.

“Tra i modelli di pellicce più richiesti per il prossimo inverno” – dice Cagnetta – “la pelliccia di moda è corta, molto vaporosa e dalle tinte vivaci. Se un capo colorato può risultare difficile da indossare e da abbinare, consiglio di accostarlo a abiti basic, monocolore – meglio se nelle tinte neutre come bianco, nero, blu, beige e grigio”.
La vera novità della collezione di Roberto Cagnetta  è il bomber  in rex nei colori accesi del rosa, bluette, rosso e giallo. Un giubbotto con piccolo collo e manica a tre quarti, decorato da inserti, patchwork e righe in bianco e nero che spezzano il colore, donando al capo uno stile giovane e sportivo.

In passerella anche la neonata linea “Fiordi”, dedicata alle coste norvegesi: cappotti bon ton in lana cashmere con maniche a kimono e cappe in lana mohair, senza collo, impreziosite da inserti in astrakan rosa antico o giallo limone.
“Mi ha suggestionato un viaggio tra i ghiacci della Norvegia” – spiega lo stilista – “Soprabiti confortevoli e leggerissimi si trasformano in divertenti carte geografiche da indossare. Le strisce e le piccole rouche in persiano nei colori pastello danno al capo un tocco ironico e à la page”.

Piccola nota di colore: ad ogni uscita il pubblico presente, che ha potuto godere di questa nuvola di leggerezza, ha accompagnato le modelle con degli ohhh e applausi a scena aperta. Un riscontro diretto del successo annunciato di questa nuova collezione dello stilista Roberto Cagnetta.

Tantissimi gli ospiti Vip e volti noti accorsi per questa occasione ad omaggiare il delizioso e bravissimo stilista.

Ufficio Stampa evento Emilio Sturla Furnò

Articolo By E.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.