Pere Borrell del Caso – Huyendo de la crítica (fuga dalla critica)

Pere Borrell del Caso, pittore realista la cui opera più nota è senza dubbio “Huyendo de la crítica” (fuga dalla critica) attualmente appartenente alla collezione della Banca di Spagna a Madrid ove è conservato. Il dipinto è uno stupendo esempio di pittura d’illusione “trompe l’oeil” realizzato nel 1874, rappresenta un ragazzo in un evidente atto di ribellione sottolineato anche dalla camicia aperta scompostamente scivolata da un lato che scopre una spalla. Lo sguardo è atterrito, quasi sgomento, nell’osservare dal suo punto di vista, quell’omologazione bieca, quasi un lebbrosario improduttivo degli specialismi, autoreferenziali della critica d’arte, letteraria, filologica, fatta talvolta da ottuse persone. Una rivendicazione esibita quindi che si manifesta nel ragazzo che tenta attraverso l’atto di scavalcare la cornice, di superare il fermo palustre per impossessarsi di uno spazio più vero e reale con cui provare a instillare una coscienza critica nell’osservatore, quasi a volerlo prendere per mano e dirgli “guarda, guarda bene”. Borrell trasferisce efficacemente con questo dipinto, quell’urgente bisogno di ritornare a vedere la realtà e non continuare con l’illusione di un “trompe l’oeil”. Un coraggioso balzo nel vuoto per sfuggire dalle costrizioni del conformismo. Ma è anche suggestione di un paradosso tra spazio esistenziale ed intimo, come a dire fuggire da se stessi per trovare la via del ritorno. Un osservare verso noi, ma anche osservazione dell’altro da sé e verso noi, in questo magnifico gioco di illusione/realtà.

Pere Borrell del Caso fu un pittore Spagnolo, della Catalogna, dei primi anni 30 dell’800, prevalentemente dedito ai ritratti su commissione, o scene religiose in cui ritroviamo la forte influenza dei pittori nazareni. La maggior parte dei sui dipinti andarono distrutti con la guerra civile spagnola, quelli “superstiti” sono oggi conservati nel Museo Nazionale d’Arte della Catalogna e nel Museu del Modernisme Català, a Barcellona. Pere Borrell del Caso fu anche insegnante nell’accademia che lui stesso aveva creato, rifiutando la cattedra offertagli alla Scuola di Belle Arti di Barcellona ( “La Llotja”). Vinse medaglie e menzioni d’onore, e partecipò All’Esposizione Universale di Parigi nel 1878.

di Ester M. Campese
L. 633/1941 Proprietà intellettuale riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.