Opera “Orfeo ed Euridice” – di Joseph Paelinck

La versione di “Orfeo e Euridice” qui rappresentata è di Joseph Paelinck, pittore Belga dei Paesi Bassi meridionali, che frequentò la Royal Academy of Fine Arts (Ghent). Successivamente andò a Parigi, per poi giungere in Italia a Roma.
Una bellissima storia d’amore quella di Orfeo e Euridice. Orfeo era un famoso poeta e musicista. Ogni creature amava Orfeo, la sua musica e poesia, ma Orfeo aveva occhi solo per una donna: Euridice, figlia di Nereo e di Doride che divenne sua sposa.
Euridice era bellissima e si innamorò di lei Aristeo cercando di sedurla, ma lei per sfuggire alle sue insistenze correndo calpestò un serpente che morsicandola, provocò la morte istantanea. Orfeo, impazzito dal dolore scese nell’Ade per cercare di strapparla dal regno dei morti, Ciò gli fu concesso ed Euridice fu ricondotta nel regno dei vivi. Ma durante il viaggio verso la terra Orfeo la doveva precedere senza voltarsi a guardarla fino alla luce del sole. Orfeo non resistette e si voltò facendo così morire Euridice. Ella non si lamentò; perchè comprese d’essere troppo amata.
Commento di Ester M. Campese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.