George Redhawk: quando l’arte sa esprimersi oltre la vista

Si chiama George Redhawk è un americano che improvvisamente ha perso la vista ed è stato ufficialmente  dichiarato ceco legalmente. Non si definisce “artista” ma è in grado di realizzare creazioni splendide dando vita ad immagini inanimate attraverso un software specifico con la tecnica delle gifs.  Sono immagini prodigiosamente belle e ci illustrano come stesso Redhawk riesce a percepire e “guardare” il mondo. Come stesso George Redhawk ha spiegato in una sua intervista a The Creators Project “La mia è una rappresentazione artistica della confusione che vivo a causa della perdita della vista”.

L’autore riesce così, con grande tecnica e creatività, a dare vita a corpi inanimati, compensando quelle informazioni che attraverso “informazioni inventate” vanno a riempire gli impulsi inviati al cervello ma che non possono essere tradotti per Redhawk in immagini visive.

George Redhawk crea dunque immagini affascinanti che potrebbero senz’altro fare parte di un museo di arte in movimento e come recita una delle sue tante recensioni riesce a trasferire il sentire “dell’anima, con profonda introspettiva, rendendo l’immagine plastica ma ugualmente e contemporaneamente eterea, quasi onirica, come provenissero dall’inconscio.

Le sue creazioni fanno parte della collezione che lo stesso Redhawk ha chiamato “The World Through My Eyes”.

By E.C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.