Genesi del Canevale

La genesi del Canevale, risale al medioevo e all’antica Roma. Vi sono diverse versioni.

Le prime tracce e testimonianze si posso no far risalire al Medio Evo tempo in cui per propiziare la buona sorte veniva bruciato in un rogo un fantoccio di cartapesta che rappresentava i mali dell’anno appena trascorso che venivano cos’ annullati. Per questo uno dei proverbio “Il carnevale che cura ogni male”, ma il più famoso dei proverbi carnevaleschi è “A Carnevale, ogni scherzo vale” che ha una versione più estesa: “ma che sia uno scherzo che sa di sale”.

La nascita della festa si fa però risalire ai tempi degli Antichi Romani, quando durante il periodo dei Satunali un ciclo di festività religiose e riti pagani romani, che si tenevano durante il solstizio d’inverno, dedicate all’insediamento nel tempio del dio Saturno e all’età dell’oro. Tra le usanza previste all’epoca riportate anche ai tempi attuali, vi era l’uso delle maschere.

Il periodo del Canevale coincide con il martedì grasso ed il periodo che precede la Quaresima. Infatti il termine e l’origine etimologica della parola “carnevale” deriva dall’espressione latina “canem levare”, ovvero astenersi dalla carne.

di Ester M. Campese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.