Atalanta piange Meleagro morente di Pompeo Girolamo Batoni

Il dipinto qui raffigurato è di Pompeo Girolamo Batoni “Atalanta piange Meleagro morente”.

Pompeo Girolamo Batoni fu pittore italiano – di Lucca – del 1708. Visse a Roma nel 1727 ove si dedicò per lo più a copiare le opere di Raffaello e Carracci. Nei numerosi dipinti allegorici e mitologici da lui prodotti, Batoni mostra le qualità d’artista già tendente al neoclassicismo.

Nella mitologia Greca si narra che Altea, regina della Calidonia quando partorì il figlio Meleagro, seppe dalle Moire che questo sarebbe sopravvissuto lo stesso tempo del tizzone che in quel momento bruciava nel focolare. Altea dunque tolse e nascose il pezzo di legno. Anni dopo, Meleagro combattè contro un cinghiale insieme ai fratelli della madre. Il cinghiale fu abbattuto e Meleagro pretese la pelliccia per donarla alla sua amata. Ciò non piacque ai suoi zii, e nacque un litigio in cui Meleagro uccise i parenti. Altea, furiosa, riprese il tizzone nascosto e lo gettò nel fuoco che consumato fece morire Meleagro. Altea, distrutta e pentita, si tolse la vita.

Commento di Ester M. Campese 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.