“Incredulità di San Tommaso” di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio

L’opera “Incredulità di San Tommaso” di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio è un dipinto, commissionato verosimilmente da Vincenzo Giustiniani, realizzato nel 1601, raffigura San Tommaso che, incredulo, esamina il costato di Gesù Cristo risorto, infilandovi un dito. Da sopra la spalla dell’apostolo San Tommaso, altri due apostoli ne scrutano la scena. Nello stile caravaggesco ritroviamo il gioco di ombre e di luci, in questo caso l’unica fonte luminosa proviene da sinistra accentuando ancor più la scena centrale dello “sprofondamento” del dito di San Tommaso, accompagnato con immensa benevolenza dallo stesso Gesù Cristo risorto. Il quadro è dipinto con estremo realismo, anche questo tipico di Caravaggio. L’opera oggi è conservata alla Bildergalerie di Potsdam.


di Ester M Campese
L. 633/1941 Proprietà intellettuale riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.